EuropaFranciaCome godersi la Provenza in autunno

18 Agosto 2020Alessia Cascone0

Il tempo della raccolta in Provenza (Francia), rappresenta una cornucopia di delizie epicuree; quindi c’è una forte ragione per visitarla in autunno per vedere i suoi famosi vigneti diventare un alveo di attività colorate, evitare un tremendo traffico turistico estivo e non sorbirsi lunghe file a musei e ristoranti. Con un clima ancora piacevole e caldo, il profumo erbaceo della macchia provenzale, viste colorate fatte di vigneti e villaggi di collina, ci sono diversi motivi per visitare una delle regioni più pittoresche della Francia. Se avete intenzione di dirigervi in Provenza il prossimo autunno, ecco alcuni suggerimenti che renderanno il vostro viaggio ancor più piacevole:

Aix-En-Provence

Provenza
Place d’Albertas

Passeggiate attraverso Aix-En-Provence, una piccola e classica città provenzale con un grazioso centro pedonale ricco di eleganti fontane, torri campanili ed allineate strade strette ricche di interessanti architetture che vanno dagli hotel del XVII secolo a piazze lastricate come Place d’Albertas. Oltre alle boutique di moda, sono particolarmente noti due negozi che offrono prodotti locali. Jacquèmes è un’istituzione familiare da circa 105 anni, offrendo una varietà di prelibatezze. Dal caviale al foie gras ai più particolari liquori provenzali come il pastis. La sua collezione di whisky è  impressionante, con bottiglie risalenti agli anni ’30.

A poca distanza c’è La Coure Gourmande, splendidamente decorato, che offre delizie incredibili, dalla frutta candita regionale alle mandorle macinate sovrastate di biscotti aromatizzati. Per una pausa dal caldo, pranzate a La Table du Le Pigonnet. Una cornice di castagni e cipressi, bordi fioriti, fontane e statue ornate, il tranquillo rifugio poggia sul retro di un elegante hotel di campagna del XVIII secolo.

Avignone

Provenza
Palais du Pape

Ammirate la ricchezza storica di Avignone, non distante da Aix. In particolare il suo torreggiante palazzo del Papa, un patrimonio mondiale dell’UNESCO e uno dei più importanti edifici medievali gotici d’Europa. Arci noti i cosmetici provenzali ed il vino, quindi è immancabile una visita ai due musei icona della città. Uno è stato fondato nel 1991, nel Parco Naturale Regionale del Luberon, il Museo della Lavanda. Offre approfondimenti sulla coltivazione, le proprietà e l’uso della pianta aromatica da oltre 1.000 anni.

Invece il Maison Brotte è un museo del vino che offre una panoramica completa della vinificazione lungo tutta la Valle del Rodano. Per un’esperienza di degustazione di vini d’epoca andate al Castello La Nerthe, uno dei vigneti più antichi in Francia, con la sua grotta sotterranea del 1560. Terminate la giornata con una cena presso il ristorante La Fourchette dove i cuochi Philippe e Daniele Hiely servono sia pesce che carne cucinati con gusto in pieno stile provenzale.

Villaggi Pittoreschi

Provenza
Roussillon

Immersi nelle bellezze visive della Provenza, una passeggiata nei pittoreschi villaggi di Menerbes e Forcalquier è obbligatoria. Il primo è dove la donna di Picasso, Dora Mar, ha avuto casa mentre nel secondo si trova la “Distilleries et Domaines de Provence”, produttore di molti liquori tra cui il rinomato “Henri Bardouin Pastis” ed il liquore “Absentroux”. A Roussillon troverete vivaci scogliere color ocra ed un centro cittadino veramente elegante e prezioso mentre a Lacoste da non perdere l’ex castello del marchese de Sade che il guru della moda Pierre Cardin ha rinnovato, mettendo in scena gigantesche sculture esoteriche tutte da ammirare.

Saint-Tropez

Provenza
Saint-Tropez

Godetevi un giro panoramico verso Saint-Tropez, con la strada che attraversa i famosi vigneti della Côtes de Provence. Con Brigitte Bardot come icona di lunga data, Saint-Tropez rimane una destinazione elegante e di lusso, con tanti marchi di alta moda, gioielleria e profumeria che hanno sede fissa qui (Dior, Louis Vuitton, Dolce Gabbana, Armani, Bulgari, Hermes e Valentino per citarne solo alcuni). Ospita inoltre la regata annuale di vela di Les Voiles con circa 300 barche che partecipano a varie categorie. Una recente aggiunta al circuito turistico è il Museo Marittimo ospitato all’interno di una cittadella risalente al XVI secolo situata al Montée de la Citadelle, con splendide viste su tutta la costa.

Cannes

Provenza
Vista di Cannes dal Porto

Godetevi un piacevole percorso lungo la strada costiera da Saint-Tropez a Cannes, con scogliere rosse ardenti da un lato e spiagge dorate ed il blu del Mediterraneo dall’altro. Come il suo vicino ad ovest, anche Cannes è una mecca di negozi di alta fascia e ristoranti raffinati, ma ospita anche un vivace mercato del mattino, a pochi minuti a piedi dal Palais des Festivals, dove ogni anno si svolge il famoso festival cinematografico.

Mougins

Provenza
Mougins

Mixa la cultura con il cibo gourmet. Si tratta di un villaggio posto su una collina, a 15 minuti a nord di Cannes. Così orgogliosa dei propri chef, che una piazzetta in pietra è stata dedicata a loro, in pieno centro città. Ecco anche due musei eclettici, uno sulla fotografia, l’altro sull’arte classica. Il culmine del primo sono molte fotografie quotidiane di Picasso, che abitava nelle vicinanze, così come mostre di vecchie attrezzature fotografiche.

Il secondo museo d’arte classica di Mougins ospita non solo una diversa collezione di antichità come sculture romane, greche ed egizie. Ma altresì opere classiche di artisti come Chagal, Rodin, Toulouse-Lautrec, Degas, Matisse, Dalí, Hirst, Warhol e molti altri. Gli chef locali hanno anche creato repliche di alcune opere di cioccolato. Con un’ampia scelta di ristoranti, la scelta è una sfida ma se vuoi goderti la piazza principale, Le Mediterranee Brasserie serve una gustosa zuppa di pesce.

Marsiglia

Provenza
Marsiglia

Dopo essere stata nominata Capitale europea della cultura nel 2016, Marsiglia si è trasformata ed ora offre un’ampia varietà di attrazioni. Nuovi nuovi musei, quartieri svecchiati come Le Panier e bar, caffè e ristoranti rinnovati. Con tante attività turistiche, i pass città risultano essere molto utili. Offrono gratuitamente l’uso di mezzi pubblici e l’ingresso ad attrazioni come il Museo della Storia di Marsiglia ed il MuCEM, che celebra le civiltà europee e mediterranee.

Include altresì anche un traghetto per lo Chateau d’If, la location del romanzo d’avventura di Alexander Dumas, Il Conte di Monte Cristo. Con le viste chiare sopra il vecchio porto e la sua moderna presa sul classico piatto provenzale Bouillabaisse, un buon posto per il pranzo è la Les Fenetres Brasserie.

Alessia Cascone

Alessia è una editorialista di iPomeHotels.com. Chiama la barocca Ragusa casa sua, ma ha vissuto in altri 4 paesi dove si è sperimentata in eccezionali esperienze. Quando non lavora o viaggia, le piace praticare yoga, godersi un buon bicchiere di Prosecco oppure provare a suonare l'ukulele insieme ad uno dei suoi gatti.

Lascia un commento

Non pubblicheremo il tuo indirizzo email. I campi richiesti sono marcati con *

Inizia il viaggio e buon divertimento

Vuoi fare un viaggio ma non sai dove andare? iPome Hotels ti aiuta a trovare la destinazione, l’hotel o l’itinerario giusto ed ideale per te, in maniera facile, veloce ed intuitiva.

Inizia la Ricerca e Buon iPomeViaggio!

Inizia il viaggio e buon divertimento

Vuoi fare un viaggio ma non sai dove andare? iPome Hotels ti aiuta a trovare la destinazione, l’hotel o l’itinerario giusto ed ideale per te, in maniera facile, veloce ed intuitiva.

Inizia la Ricerca e Buon iPomeViaggio!

Esplora

#EssereiPome

Insider

Back to Bello home

Copyright iPomeHotels.com. Vietata la riproduzione.

Back to Bello home

Copyright iPomeHotels.com. Vietata la riproduzione.

Login

Register

I tuoi dati personali verranno utilizzati per supportare la tua esperienza su questo sito web, per gestire l'accesso al tuo account e per altri scopi descritti nella nostra privacy policy.

Already have account?

Lost Password

Please enter your username or email address. You will receive a link to create a new password via email.