EuropaPortogallo4 gite fuori porta nell’Alentejo

17 Luglio 2020Leonardo Pavan0

In Portogallo, oltre al mare, le spiagge, le città famose ed il vino Porto, c’è una regione bucolica e rupestre, ma ugualmente fascinosa e magica che prende il nome di Alentejo. Évora è senz’altro il punto di riferimento per scoprire la regione portoghese dell’Alentejo. E’ una delle città più antiche e affascinanti del paese. Portata alla ribalta dai Romani, la città fu anche occupata per circa 500 anni dai Mori. L’Évora medievale ha prosperato come centro di apprendimento delle arti, ed è stata frequentata da una successione di Re portoghesi. Le sue numerose chiese e monasteri si ergono come testimonianza di un retaggio devoto e pio.

Ma tralasciando la rinomata e popolare Évora, voglio proporvi 4 gite fuori porta, così da non perdersi nulla della magia e dell’atmosfera di questa bellissima regione del Portogallo.

Cromeleque dos Almendres

Alentejo

A circa 15 chilometri ad ovest di Évora c’è il Cromlech di Almendres, una misteriosa forma ovale composta da 95 pietre di granito che risalgono tra il 4000 ed il 2000 A.C. Si crede che questo misterioso pezzo di neolitico sia stato un tempio dedicato al culto del sole. In effetti, alcuni archeologi sostengono che questo sito abbia funzionato come una sorta di primitivo osservatorio astronomico.

Come se dovesse rafforzare l’enigma che circonda questo luogo, un altro monolite, conosciuto come il Menhir di Almendres, è posizionato ad un chilometro e mezzo di distanza dal Cromeleque. I due siti sono collegati da un sentiero pedonale che si snoda attraverso un uliveto. Se i bambini apprezzeranno le opportunità d’acquisto di pietre souvenir, le menti più mature saranno senza dubbio mossi dalla curiosità di questa destinazione antica, sacra ed enigmatica.

Arraiolos

Arraiolos Alentejo
Castello di Arraiolos

Il borgo fortificato di Arraiolos è noto per le rovine del suo castello del 14° secolo, le cui mura abbracciano l’imbiancato Igreja do Salvador. La roccaforte collinare offre una splendida vista sulla campagna circostante, ma ciò che incorona realmente questo pittoresco borgo è la reputazione dei suoi artisti del filato. Alcuni dei migliori tappeti del Portogallo sono tessuti in questo borgo. Tappeti di lana ricamati a mano e cuciti da signore con dita agili, seguendo una tradizione antica che risale al  13° secolo.

I migliori esempi sono i disegni floreali realizzati nell’arco di diversi mesi, da gruppi di donne che tessono tutto il giorno, per la produzione di bei arazzi. I tappeti sono dei souvenir unici; sia arazzi che quelli da terra, e sono venduti nei negozi specializzati che si trovano lungo la strada principale del borgo.

Beja

Beja Alentejo
Il Castello sopra la città di Beja

A circa 80 chilometri da Évora, l’affascinante città di Beja si aggrappa ad una collina nella fertile pianura del Basso Alentejo. E’ la seconda più grande città dell’Alentejo, subito dopo Évora, nonché un’importante centro commerciale, in particolar modo per i prodotti agricoli. Il centro storico di Beja vanta numerosi edifici antichi e stradine tortuose fiancheggiate da luccicanti case bianche.

Il miglior punto di partenza per un tour è la Praça da Concaiçao, impreziosita da una statua della regina Eleonora (1458-1525). In questa piazza si trovano i resti del Convento della Concezione (Nossa Senhora da Conceiçao), in passato sede delle monache di clausura dall’ordine di S. Chiara. Costruito tra il 1459 ed il 1506, il convento mostra uno stile manuelino ed attualmente ospita il museo regionale con reperti archeologici, dipinti, monete, arte popolare, costumi, mobili, e una delle più belle collezioni private di azulejos di tutto il Portogallo.

Di fronte al convento si trova la chiesa di Santa Maria (13° secolo), con quattro piccole torri collegate da archi gotici. Un’altra attrazione turistica interessante è il Castello sopra la città, costruito dal re Dinis I intorno al 1300, sui resti di una fortezza romana. La sua torre merlata, costruita in parte in marmo, è la torre più alta di un castello della nazione. A Trancoso, vicino a Celorico da Beira, potrai visitare le rovine del castello dove il re Dinis sposò la regina Isabella nel 1282.

Estremoz

Estremoz Alentejo

Estremoz, sita a meno di 50 chilometri da Évora, è famosa per il suo bellissimo marmo. Così abbondante è questa pietra preziosa, che adorna gran parte della città ed è anche utilizzato in selciati e gradini. Un castello risalente al 1258 presiede il centro storico ed è oggi un’elegante pousada (albergo storico). Durante i primi anni del 14° secolo, fu la residenza del re Dinis e la regina Isabella.

Oggi si può ammirare una statua di marmo della regina sulla terrazza oppure  salire ai piani più alti risalenti sempre al 13° secolo, per godere di un’eccezionale vista panoramica. Nelle vicinanze si trova il Museo Civico con una collezione di mobili antichi, ceramiche locali ed arte ecclesiastica.

Dove Soggiornare

Convento do Espinheiro, Historic Hotel & Spa

Convento do Espinheiro
Ingresso del Convento do Espinheiro

Il Convento do Espinheiro, Historic Hotel & Spa ha dato nuova vita a un convento del 15° secolo, considerato monumento nazionale, dove importanti nobili, nel corso della storia, hanno contribuito a plasmare il destino del Portogallo. Il Convento do Espinheiro offre un totale di 92 camere con 6 diverse categorie di camere, tra cui 5 grandi suite, decorate in una varietà di stili che asseconda tutte le necessità e preferenze di un viaggiatore moderno.

Divinus Restaurant al Convento do Espinheiro
Divinus Restaurant

Ospita uno straordinario ristorante, il Divinus Restaurant, che si trova nell’antica cantina del convento, oggi convertita in Wine-Bar. Ha una location esclusiva, interamente dedicata alla degustazione e al piacere di gustare i diversi, numerosi ed eccellenti prodotti regionali  dell’Alentejo. Il Convento do Espinheiro, Historic Hotel & Spa dispone anche di due piscine, una coperta ed una esterna e in quest’ultima c’è un delizioso bar estivo.

Piscina esterna del Convento do Espinheiro
Piscina Esterna

Il Convento do Espinheiro, Historic Hotel & Spa offre anche campi da tennis e paddle con attrezzature gratuite e tour in bicicletta in tutto il parco e l’area circostante. La Spa offre diversi trattamenti benessere, tutti rilassanti e perfetti per sciogliere la tensione, progettati e studiati da diverse culture, portati in un ambiente meditativo e tranquillo.

Leonardo Pavan

Leonardo Pavan è un blogger freelance che collabora con iPomeHotels.com. Ha girato il mondo e provato alcuni dei migliori hotel nonché alcune delle più belle destinazioni del globo.

Lascia un commento

Non pubblicheremo il tuo indirizzo email. I campi richiesti sono marcati con *

Inizia il viaggio e buon divertimento

Vuoi fare un viaggio ma non sai dove andare? iPome Hotels ti aiuta a trovare la destinazione, l’hotel o l’itinerario giusto ed ideale per te, in maniera facile, veloce ed intuitiva.

Inizia la Ricerca e Buon iPomeViaggio!

Inizia il viaggio e buon divertimento

Vuoi fare un viaggio ma non sai dove andare? iPome Hotels ti aiuta a trovare la destinazione, l’hotel o l’itinerario giusto ed ideale per te, in maniera facile, veloce ed intuitiva.

Inizia la Ricerca e Buon iPomeViaggio!

Esplora

#EssereiPome

Insider

Back to Bello home

Copyright iPomeHotels.com. Vietata la riproduzione.

Back to Bello home

Copyright iPomeHotels.com. Vietata la riproduzione.

Login

Register

I tuoi dati personali verranno utilizzati per supportare la tua esperienza su questo sito web, per gestire l'accesso al tuo account e per altri scopi descritti nella nostra privacy policy.

Already have account?

Lost Password

Please enter your username or email address. You will receive a link to create a new password via email.